Bilanciamento

In linea di massima è possibile un bilanciamento statico o dinamico, in base ai requisiti necessari o al tipo di motore. In ogni caso, l’obiettivo è quello di ridurre le vibrazioni e gli squilibri in applicazioni ad alta velocità sensibili o nei processi di pesatura dinamica. Il bilanciamento statico riguarda solo il tubo del mototamburo, di conseguenza il risultato deve essere controllato per ogni applicazione. Al contrario, il bilanciamento dinamico interessa anche il rotore, il tubo e il coperchio terminale del mototamburo, di conseguenza viene raggiunto il grado di qualità di squilibrio G2,5.

Tutte le modifiche esterne, come p.es. parti applicate, gommature o pignoni, incidono sullo squilibrio.

Download
Bilanciamento (PDF. 35 KB) Scarica